Un Revisore di Parte?


un nuovo parere negativo del revisore dei conti, questa volta sul rendiconto dell’esercizio 2016 mette in luce la fragilità finanziaria e patrimoniale del nostro bilancio.

Il revisore nel proprio parere contesta come l’errata contabilizzazione degli introiti di Gaia incassati nel 2016 per 777mila euro, ha permesso spese correnti che non avrebbero dovute essere fatte.

Rileva una compensazione con il comune di Massa , contro normativa.

Evidenzia che il comune ha utilizzato gli oneri di urbanizzazione derivanti da concessioni edilizie per 160mila euro a copertura di spese correnti non riconducibili alla previsione di legge.

Inoltre il revisore cita nella propria valutazione una nota del segretario comunale del marzo 2017, che va, oltre a confermare l’esistenza degli squilibri di bilancio gia’ nell’autunno del 2016, anche a riconoscere in quel periodo anche la mancanza di riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio.

A margine sottolinea anche la mancanza dell’inventario e di irregolarita’ varie.

Il revisore su richiesta del M5S ha dichiarato che lo squilibrio di bilancio non può essere determinato proprio per effetto di contabilizzazioni errate, e comunque si potrebbe andare secondo lui oltre 1,2milioni di euro.

In una infuocata seduta di consiglio comunale, il 23 maggio la maggioranza ha approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario, con il M5S che non ha partecipato alla votazione, che e’ stata preceduta da un pesante scontro tra il sindaco e il revisore, tacciato anche di trovare occasionali alleati nella minoranza.

Queste affermazioni dimostrano a nostro avviso quanto grave si possa considerare la situazione.

Forse il sindaco dimentica che Il revisore non e’ organo politico, in alcun modo esprime giudizi politici, ma i suoi compiti vengono regolati dall’art. 239 del Tuel e successive integrazioni, dove espressamente si indica tra le funzioni il rilascio di pareri sulla programmazione economico-finanziaria, proposta di bilancio di previsione; la verifica degli equilibri e variazioni di bilancio, la modalità di gestione dei servizi e proposte di costituzione o di partecipazione ad organismi esterni, proposte di ricorso all’indebitamento; la collaborazione con il Consiglio comunale; la vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione ; la relazione sulla proposta di deliberazione consiliare di approvazione del rendiconto della gestione e sullo schema di rendiconto e relazione sulla proposta di deliberazione consiliare di approvazione del bilancio consolidato; il referto su gravi irregolarità di gestione; le verifiche di cassa ordinarie e straordinarie.

Il revisore nel redigere i suoi parere valutando le carte e i documenti forniti dall’amministrazione svolge il suo ruolo, che dovrebbe essere di ausilio e collaborazione per il corretto svolgimento delle attivita’ amministrative e politiche dell’ente.

Non capiamo davvero tanta contrasto da parte di chi governa Montignoso, con toni alle volte eccessivi rispetto al contesto e a nostro avviso al buonsenso.

il M5S alla luce di quanto esposto dal revisore durante il consiglio e da quanto emerge nella relazione continua ad essere estremamente preoccupato sul futuro delle finanze del nostro comune, e teme l’arrivo di un commissario ad hoc.

lente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...