Bilancio di Previsione Segnalato al Prefetto


Il bilancio di previsione 2017-2019 approvato il 31 marzo dal consiglio comunale si abbatte come un macigno sui montignosini.

Nuovi tagli alla disabilità, alle politiche sugli anziani, ai diritti sociali, politiche sociali e famiglia, al diritto alla mobilità, decisamente negativo l’approccio allo sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente.

Quello che dovrebbero essere punti di attenzione di un’amministrazione responsabile, qui sono completamente disattesi.

Un dato per tutti: I contributi economici erogati nel 2013 furono a favore di 69 nuclei familiari, mentre nel 2016 solo 27 famiglie ne hanno avuto accesso.

La situazione debitoria, gli oltre 15milioni di euro di mutui e debiti bancari e Cassa DDPP, con interessi passivi impattanti, le entrate in calo, impongono sicuramente tagli, che dovrebbero essere fatti prima di tutto su incarichi e consulenze.

Operare in House dovrebbe diventare per quanto possibile una regola generale, in un comune virtuoso.

Troppe le inefficienze che si devono rincorrere e che costano ai cittadini, e poco o nulla è stato fatto, a nostro avviso, per introitare i crediti certi, liquidi ed esigibili.

Il comune di Montignoso ha crediti per centinaia di migliaia di euro, che rimangono lettera morta, nell’indifferenza.

A questo si aggiunga una pressione fiscale comunale importante: dalla Tasi, all’IRPEF. Inoltre dal 2011 la TARI ha subito 3 aumenti, complessivamente di ben il 20%.

Quasi ovunque la TARI diminuisce, qui invece viene aumentata.

Peraltro rimane una macchia indelebile il non estendere la differenziata nella frazione del Cinquale, dove troppo spesso assistiamo a scene di completo degrado e che certo non sono attrazione per i turisti.

Il revisore dei conti al bilancio ha dato parere sfavorevole al bilancio di previsione 2017-2019, in quanto nella relazione evidenzia che non viene garantito il rispetto degli equilibri di bilancio. Il revisore contesta che:

– Per il 2017 si usano le entrate per concessioni edilizie per coprire spese correnti;

– La determinazione del risultato di amministrazione 2016 presunto è incompleta e risulta impossibile determinare l’eventuale disavanzo da riportare al presente bilancio

– Che non gli sono state fornite le dichiarazioni dei responsabili dei servizi di inesistenza di

debiti fuori bilancio.

Per il revisore le poste contabili non esprimono attendibilità e per conseguenza precludono il suo giudizio sulla congruità.

Di tutto ciò il revisore ha informato il prefetto.

Il M5S dopo la relazione del revisore dei conti, considerando che lo stesso ha definito questo bilancio fuori legge non ha partecipato al voto.

Siamo preoccupati sia per quanto detto dal revisore, sia per le conseguenze sui montignosini e sulle fasce più deboli.

LOGO 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...