Dissesto di bilancio


dissesto

Nel consiglio comunale del 29 novembre scorso vi era in votazione la ratifica delle deliberazioni G.C. n. 204 del 21.10.2016 “variazione contabile bilancio di previsione 2016/2018” e l’assestamento generale di bilancio 2016/2018 .

E’ il terzo atto di bilancio che arriva in consiglio comunale con il parere negativo del revisore dei conti che lamenta anche poca chiarezza e puntualità dell’amministrazione nel fornigli la documentazione prevista .

Il movimento 5 stelle e’ uscito dall’aula prima del voto, convinto della illegittimità di quanto voluto approvare nonostante il parere del revisore, adducendo le motivazioni che seguono:

Nell’analisi delle poste rettificate, notiamo che per gli effetti del pagamento dei debiti pregressi di GAIA le entrate registrano una importante boccata di ossigeno.

Per gli anni prossimi per gli effetti degli accordi con l’AIT Gaia probabilmente paghera’ cifre ben diverse.

E’ evidente la situazione del gestore della discarica di ex cava fornace che dichiarando difficolta’ paga solo briciole rispetto al dovuto.

Tra i crediti che il comune vanta c’e’ anche quello con l’ex gestore del portocanale, la Victor scarl. Nei confronti di questo soggetto non ci risultano momento azioni importanti da parte del comune per il recupero del credito.

Da una parte come creditori siamo deboli nel recupero del dovuto mentre poi ci trovamo costretti a dare incarichi agli avvocati per resistere ai pignoramenti

Il parere negativo che continua a dare il revisore dei conti, in quanto le azioni intraprese non garantiscono gli equilibri di bilancio, evidenzia lo stato di difficolta’ delle casse di questo ente.

Come dichiarato dall’assessore Gianfranceschi abbiamo pagato anche uno studio di consulenza per le valutazioni di bilancio, spendendo circa 6000 euro, e non sembra a parere del revisore che la musica sia cambiata.

La cifra pagate per le consulenze e le spese legale e’ a nostro avviso enorme, in considerazione degli attivi di bilancio. Ci chiediamo se questi incarichi siano davvero necessari per questa collettivita’.

Riteniamo che si possono fare risparmio sulle spese inutili e non sui tagli ai sociale a discapito delle famiglie e delle fasce deboli.

Il bilancio esplicita quelle che sono le politiche che gli amministratori intendono porre in essere: qui a Montignoso si continua a agire contro le fasce piu’ deboli, che non hanno possibilita’ di difesa.

Quest’anno ha segnato aumenti per la mensa delle scuole e del trasporto scolastica, una riduzione enorme delle spese per la manutenzione delle scuole, quasi azzerati gli interventi per lo sport e sociale.

A nostro avviso questa amministrazione non mostra sensibilita’ nei confronti dei cittadini.

Riteniamo quindi inaccettabile questo assetto di bilancio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...