Straordinariamente muti (inviato alla stampa locale)


mappa-coltivazione

Si è tenuto a Montignoso su richiesta delle forze di minoranza un consiglio comunale straordinario sulla discarica di cava Fornace aperto ai cittadini.

Tanta la partecipazione, tale da riempire l’aula magna della scuola media Giorgini.

Gli interventi dei partecipanti sono stati tantissimi e interessanti.

Il comitato per parola di Gabriele Bugliani ha relazionato quanto appreso dalla lettura dei MUD, i modelli di conferimento dei rifiuti, ovvero che la prescrizione del 70% marmettola e inerti e 30% amianto e altre tipologie di rifiuti, imposta nell’autorizzazione data ai gestori, non viene rispettata da questi.

Inoltre sempre dai MUD il comitato nota che tra le ditte che conferiscono in discarica ci sono anche aziende interessate negli ultimi anni da indagini su illeciti sui rifiuti e smaltimento.

A riprova di questo vengono portati al sindaco e ai partecipanti anche tantissimi estratti di stampa e stralci di cronica giudiziaria.

Presenti anche i dirigenti di Programma ambiente apuane Spa che confermano serenamente che i limiti imposti dalla prescrizione non sono stati rispettati negli anni, così come ammettono di essere in ritardo sul pagamento delle royalties al comune.

Il sindaco e la maggioranza non spendono una sola parola sulle parole del comitato, su quanto riportato negli articoli dei giornali sulle aziende conferenti in discarica.

Sembra che nulla li possa preoccupare, Lorenzetti invece pesantemente attacca chi è intervenuto, moltissimi cittadini, suoi concittadini preoccupati; li attacca sulle appartenenze politiche e non sui dati e le proposte portate davanti al consiglio, probabilmente non ha altri argomenti, la maggioranza non parla assolutamente dei conferimenti in discarica che non rispettano i limiti imposti, quasi fosse normale operare violando le norme.

Un cittadino, un imprenditore chiede amareggiato come mai i gestori possono non essere in regola con il pagamento delle royalties da anni, mentre gli altri operatori devono pagare tutto quanto alle scadenze imposte, su questo punto Lorenzetti promette che se entro la fine del 2016 Programma ambiente apuano non paga, il Comune si muoverà per ottenere quanto dovuto.

Secondo gli uffici comunali il ritardo nei pagamenti annui e suoi rateizzi concessi per il pregresso 2013, è di circa 219 mila euro-

L’assessore all’ambiente Poggi Massimo più volte sollecitato dal pubblico e dai consiglieri di minoranza ad esprimersi sulla discarica, non ha mai preso parola.

Questo atteggiamento, a nostro avviso, è irrispettoso nei confronti di chi ha partecipato e di chi ha a cuore questo tema, probabilmente non gradito all’assessore o forse ignora completamente la materia?

La mozione presentata dalla minoranza, che chiede il rispetto del limite 70/30 nei conferimenti, un impegno immediato del comune a richiedere analisi sui sedimenti delle acque e sorgenti intorno alla discarica, e soprattutto a chiudere la discarica al raggiungimento di quota 43 mt slm, ad esaurimento dell’attuale autorizzazione, viene bocciata ad unanimità dalla maggioranza.

Chiara quindi appare ai cittadini e al M5S la visione attuale e futura della giunta Lorenzetti sulla discarica.

Il M5S è sempre più preoccupato dal comportamento e dalle parole del sindaco che sembra non ascoltare le preoccupazioni che vengono dalla sua città, da chi teme per quanto riscontrato dalle verifiche Arpat in discarica, che ogni volta trova irregolarità; un amministratore pubblico, il nostro, che non si scompone di fronte a violazioni delle regole e impegni presi da parte del gestore, che non si preoccupa di chi viene a conferire in discarica, anzi accusa di strumentalizzazione chi ha a cuore il proprio territorio, la propria salute e il proprio ambiente.

Il Sindaco lorenzetti e la sua giunta, dopo questo Consiglio sono venuti a conoscenza di fatti piuttosto gravi ,ci aspettiamo che agiscano di conseguenza.

Il M5S continuerà sempre più motivato la sua battaglia per la chiusura della discarica e la messa in sicurezza di quel sito .

a questo link trovate il contributo fatto per il consiglio straordinario dall’Avv Marco Grondacci Giurista Ambientale e letto da un membro del comitato contributo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...