Un futuro senza la discarica di ex cava fornace


dscn5856

Si è svolto il 22 ottobre l’incontro informativo voluto dal comitato contro la discarica di ex cava fornace al centro sportivo “la Pruniccia” a Montiscendi, con la partecipazione importante di centinaia di cittadini, oltre a tecnici e politici.

Il comitato ha fatto il punto sulle autorizzazioni, la recente richiesta fatta dal gestore di abolire alcuni limiti nei conferimenti e per nuovi codici, e sui conferimenti delle terre di bonifica dell’area ex farmoplant.

Focalizzante sulle carenze dell’iter autorizzativo é stato l’intervento dell’Avv. Marco Grondacci che ha sottolineato come l’inchiesta pubblica sia stata concessa solo su insistenza del comitato nel 2009 a riclassificazione della discarica avvenuta, contrariamente a quanto vorrebbe un corretto e lineare percorso autorizzativo, per poter recepire i risultati dell’inchiesta e avere quindi delineato un quadro completo dell’argomento.

Infatti a posteriori l’inchiesta pubblica determina che quel sito per le criticità ambientali, umane e geologiche non è idoneo ad accogliere una discarica.

l’Università di Pisa, con il Geologo Pandolfi ha ribadito tutte le debolezze geomorfologiche dell’area in cui ha sede la discarica e evidenziato i rischi in caso di terremoti e crolli delle cavità carsiche presenti.

Le amministrazioni comunali di Pietrasanta, Serravezza, Forte dei Marmi hanno evidenziato perplessità sulla discarica e nel caso di Pietrasanta piena contrarietà alla sua permanenza sul nostro comprensorio.

Il sindaco di Montignoso si è invece distinto per la sua presa di posizione a favore del gestore, rassicurato dalla presenza del comune di Prato tra i soci di Programma Ambiente Apuane spa e non preoccupato delle terre provenienti dall’area ex farmoplant.

E’ stato fortemente contestato dai cittadini presenti e non avendo più argomenti ha attaccato il comitato e le forze di opposizione del suo comune.

Noi come cittadini e come forza vicina al territorio ci auguriamo che il Sindaco Lorenzetti posso rivedere la sua posizione , comprendendo che non vi sono reali garanzie dietro e sotto una discarica e che negli anni a venire possa essere ricordato per aver ascoltato i cittadini e avviato la chiusura della discarica e non per aver probabilmente guastato in maniera irrimediabile il nostro territorio ,come ricordato dal vice sindaco di Pietrasanta , il talio nelle acque e l’inceneritore dovrebbero essere di esempio.

Il M5S presente con Giacomo Giannarelli, consigliere regionale e con Lenzetti Paolo consigliere comunale per Montignoso hanno fortemente ribadito il sostegno ai cittadini e al comitato e ricordato l’impegno locale, con azioni di informazione costante sugli eventi relativi alla discarica e le richieste presentate in commissione su ulteriori analisi sulle acque e sedimenti dei corsi d’acqua presenti intorno alla discarica, le mozioni presentate in regione dal nostro gruppo consiliare contrarie alle richieste dei gestori e l’atto di sindacato ispettivo, presentato in Senato da Laura Bottici ,Sara Paglini ed altri 17 senatori del Movimento 5 stelle, sulla verifica dell’iter autorizzativo della discarica.

Presenti anche le altre forze di opposizione, tra le quali la lega con Cella che comunque deve ancora chiarire la sua posizione dopo essere stato nominato dalla maggioranza presidente della commissione di controllo sulla discarica disattendendo l’accordo di minoranza. Cella e la lega in questi anni non sono mai stati per la chiusura di questa discarica.

Noi, come i cittadini e come forza politica non ci sentiamo garantiti, in presenza di analisi arpat che in sede dei controlli previsti dall’aia, contestano al gestore alterazioni nei parametri e irregolarità nei conferimenti, con un gestore a cui per molto tempo è stato sospeso il certificato antimafia (ora nuovamente rilasciato), di fronte ad un pervicace sostegno, quasi incomprensibile, da parte di un sindaco e di una amministrazione al gestore , sindaco che non ha mai cercato un reale confronto partecipato e trasparente con le opposizioni, il comitato e i cittadini sul tema discarica.

Il M5S continuerà la sua battaglia affinché sia tutelato il territorio e la salute dei cittadini, libero da condizionamenti esterni che spesso condizionano altre forze politiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...