scuole e palestre


renellaL’art. 10 del DL n. 104/2013 convertito dalla legge 128/2013 favorisce gli interventi straordinari di ristrutturazione , miglioramento, messo in sicurezza e adeguamento sismico degli immobili di proprietà pubblica abiti a scuole, con fondi messi a disposizione dal MIUR.

Non compendiamo l’insistenza di questa giunta nel voler assolutamente alienare beni comunali per costruire palestra e istituto scolastico nuovo invece di adeguare e ristrutturare l’esistente.

Alchimie finanziarie, debiti per le future generazioni per progetti faraonici che questo comune ha già visto con il progetto della cittadella dello sport, opera incompiuta che ha regalato consulenze , appalti e un mutuo che i Montignosini pagheranno per scelte scellerate.

Vergognoso è lo stato di quell’area, come l’ indifferenza che avete dimostrato su questa vicenda.

Temiamo un nuovo cantiere che non porterà a nulla di concreto, lasciando una nuova cicatrice profonda sul territorio e sulla casse comunali.

La giunta vuole rideterminare al ribasso il valore di vendita della scuola del Cinquale, in assenza al momento di un regolamento che premetta la realizzazione di appartamenti, tale da rendere appetibile il bene.

Ma se ci fosse il cambio i destinazione d’uso il valore di 420mila euro sarebbe decisamente poco.

Noi rimaniamo sempre dell’idea che andrebbero trovate risorse per ristrutturare sotto il profilo sismico e della sicurezza i plessi scolastici esistenti sul territorio comunale.

Con la stessa cifra dichiarata nei progetti si potrebbero recuperare quasi tutte le scuola del paese, magari con meno consulenze e spese inutili.

Intanto nella realtà con la comunicazione del 22/02/2016 l’asl di Massa Carrara, relativa all’esito dei campionamenti dell’acqua prelevati in data 25/01/2016 presso la palestra delle scuole medie di Montignoso ,conferma la presenza di legionella nei rubinetti e docce presenti nella struttura.

Stiamo parlando di un batterio, quello della legionella, che appartiene al genere di batteri gram-negativi aerob, che può avere effetti anche letali su chi lo contrae.

Nel mese di febbraio dopo un periodo di chiusura della struttura, la palestra é stata riaperta all’uso delle associazioni sportive che avevano stipulato una convenzione con il comune.

Nulla per gli studenti della scuola media.

L’esito delle analisi, invece di preoccupare il primo cittadino di Montignoso, responsabile della salute pubblica e medico di professione, non lo porta a revocare l’uso di quei locali, nei quali dalla riapertura è impedito solo l’uso dell’acqua calda, ne a trovare una palestra alternativa per i nostri ragazzi.

Riteniamo estremamente preoccupante che nessuno, dal sindaco ai responsabili del comune abbia intrapreso azioni forti a tutela dei fruitori per scongiurare rischi di contrarre malattie o peggio epidemie;

Siamo a chiedere, di fronte a un comportamento che riteniamo superficiale quali siano le intenzioni del sindaco e di Lorenzetti assessore ai lavori pubblici,circa la bonifica e i tempi previsti per ripristinare la palestra all’uso per il quale è stata fatta, ovvero l’attività sportiva degli studenti della Giorgini, che da mesi, acqua calda o no, sono interdetti all’uso di questa parte importante della loro formazione.

La scuola è per noi importante in quando deve formare le future generazioni,terremo alta l’attenzione su questo tema statene certi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...