Alchimie finanziarie


alchimisti2

Con la delibera di giunta del 12 febbraio 2016 viene revocata la delibera del 4 dicembre 2015 con la quale a seguito dell’accertamento di un disavanzo di 600mila euro fatto dal comitato operativo del 19 ottobre scorso veniva stabilito che il comune poteva assumere solo obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e quelle tassativamente regolate dalla legge, per evitare che fossero arrecati ulteriori danni patrimoniali.

A gennaio non sono state assegnate risorse previste nel bilancio del 2015, venendo ridotti gli stanziamenti assegnati per oltre 200mila euro, e questa manovra a detta della giunta sarebbe sufficiente ad assicurare gli equilibri di parte corrente.

La giunta dichiara inoltre che l’equilibrio e la tenuta complessiva del bilancio 2016 potrà raggiungersi solo mediante la realizzazione di entrate straordinarie a favore dell’ente, per far fronte al pagamento dei debiti fuori bilancio relativi al fortunale del 5 marzo scorso per la parte rateizzata a gravare sul 2016.

Queste dichiarazioni, non ci sollevano affatto dalla preoccupazione derivante dal disavanzo nel 2015, constatazione di un fallimento che ricade sulle spalle di tutti i cittadini; specie sui più deboli e non sui politici che l’hanno generata.

Inoltre vorremmo capire, visto che non vengono convocate commissioni o consigli comunali, luoghi consoni a queste discussioni, quali entrate straordinarie sono previste e se sono tali da stabilizzare la situazione economica.

La delibera di febbraio, sembra voler liberare le mani a questa amministrazione per chiudere la legislatura e preparare la campagna elettore con qualche soldino in tasca, per convincere gli elettori della bontà di questi politici e dell’Eldorado che vorrebbero vendere ai cittadini ai quali hanno in questi anni aumentato le tasse ai livelli massimi previsti dalla legge, (vedi TARI, TASI e IMU e addizionale irpef comunale) e hanno fatto tagli sociali, con effetti violentissimi sulle famiglie. Vogliono a ridosso delle elezioni far dimenticare quanto hanno fatto pagare.

Temiamo fortemente che la prossima amministrazione dovrà constatare ancora problemi enormi di bilancio; che la revoca del 12/02 aggraverà notevolmente, e dovrà instaurare una nuova austerity violenta sulla pelle dei Montignosini.

Sembra che ancora una volta la politica agisca non nell’interesse della gente, ma con l’ intento di gettare fumo negli occhi, per riuscire a fine mandato a riproporsi con la solita veste di benefattori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...