Gaia condannata a pagare


broccaDopo le nostre continue insistenze il comune di Montignoso nel 2013 ha avviato una causa nei confronti di Gaia per poter recuperare gli oltre 2 milioni euro relativi al rimborso delle quote dei mutui passivi arretrati.

La sentenza di 1° grado ha dato ragione al comune di Montignoso e pare che Gaia abbia provveduto in questi giorni a versare una quota di circa 300mila euro.

Il M5S rimane coerente all’esito referendario ed è contrario a qualsiasi forma di privatizzazione dei servizi.

Le difficoltà finanziarie che sta investendo Gaia, e che hanno portato a fuggire alcuni notabili del consiglio di amministrazione, i maligni sostengono che siano propedeutiche ad una prossima privatizzazione.

Sicuramente le difficoltà economiche saranno riversate sui Comuni e soprattutto sui cittadini che vedranno bollette sempre più care.

Con l’inizio del nuovo anno, in concomitanza con i gruppi di Massa e di Carrara, faremo dei banchetti sul territorio al fine di raccogliere firme a sostegno di una mozione che presenteremo ai Comuni per l’istituzione di una commissione di inchiesta che approfondisca le criticità e problematiche dell’azienda e che individui le varie responsabilità politiche oltre che a vagliare e proporre soluzione.

Annunci

Una risposta a “Gaia condannata a pagare

  1. Il Comune di Montignoso aveva avviato le procedure per recuperare i propri crediti da GAIA già dal luglio 2011. Anche la causa in Tribunale è iniziata nel 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...