Smaltimento amianto


Anthophyllite_asbestos_SEM

 

Nel 2012 il M5S aveva presentato una mozione, respinta dal consiglio comunale, finalizzata al censimento dell’amianto sul territorio. Il censimento poteva essere fatto a costo zero attraverso le risorse interne dell’ufficio tecnico.

Se quella mozione fosse stata approvata ad oggi avremmo una chiara conoscenza delle quantità e tipologie di amianto presenti a Montignoso .

La cosa sarebbe stata utile anche a seguito dell’evento calamitoso del 5 marzo scorso che ha divelto moltissime coperture realizzate in amianto.

Una puntuale mappature avrebbe permesso la predisposizione di un piano per lo smaltimento totale di tale materiale e ci avrebbe garantito dal rischio, che tutt’oggi corriamo dell’abbandono di questo materiale come rifiuto.

Appare evidente anche il fallimento della convenzione del 2013 tra il comune di Montignoso e la Programma Ambiente Apuane spa dove si garantiva un conferimento gratuito per piccoli quantitativo di amianto rimossi da privati residenti.

Parecchi cittadini, ci segnalano infatti, di essere in attesa da mesi del ritiro dell’amianto già rimosso. Dai risultati é palese che il conferimento gratuito previsto nella convenzione è solo servito a far digerire meglio ai cittadini lo sconto di circa 80mila euro annuo sulle royalties a favore delle ditta Programma Ambiente Apuane spa, società che a tutt’oggi è senza certificato antimafia.

Abbiamo chiesto pertanto che ci venga illustrata in modo puntuale dall’assessore all’ambiente la situazione relativa all’amianto presente sul territorio e quella relativa agli smaltimenti di cui alla convenzione citata, ricevendo risposte evasive.

L’amministrazione non vigila su questo problema e non intende attuare strategie a difesa della salute pubblica.

In questa situazione un singolo cittadino di Montignoso ha segnalato al gruppo consigliare del M5S presso la Regione Toscana, la presenza di amianto presso l’ufficio postale di Montignoso e i nostri consiglieri, Quartini e Giannarelli hanno prontamente presentato un’interrogazione in regione.

Sulla questione è in corso anche un’indagine della procura della repubblica scaturita da denuncia privata.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...