cittadella dello sport


cittadellaDurante l’ultimo consiglio comunale, il portavoce del Movimento 5 stelle, Paolo Lenzetti ha presentato una interrogazione sullo stato di estremo degrado presente nell’area che avrebbe dovuto ospitare la Cittadella dello Sport, vergognosa opera incompiuta, costata alle casse del comune oltre 300mila euro e per la quale l’amministrazione Binaglia contrasse un mutuo di oltre 500mila con il credito sportivo.

La ditta che vinse il bando per la realizzazione della cittadella, ovvero spogliati, un campo sportivo con tribuna, opportune recinzioni e servizi annessi, con un formidabile ribasso del 17%, 3 anni fa stoppò i lavori iniziati , lasciando un’area con infrastruttura abbozzata che avrebbero dovuto essere gli spogliati del centro sportivo e poco altro. al danno la beffa: quel poco realizzato è stato completamente depredato e parzialmente distrutto.

I dirigenti comunali e la giunta asseriscono che questa ditta non ha più i requisiti per operare.

Appare strano però, che al referente dell’inaffidabile società, che comunque ha incassato oltre 300mila euro per lasciare dei ruderi, la stessa giunta Buffoni, affidi dopo l’evento calamitoso del 5 marzo la sorveglianza in somma urgenza proprio dell’area della cittadella, importo dell’affidamento 12 mila euro.

Una visita della zona oggi evidenzia quanta sorveglianza è stata fatta: l’intera area è diventata una discarica di materiali vari, con stoccaggio non proprio a norma di rifiuti di ogni genere, anche pericolosi e nocivi per la salute pubblica, tanto che molti cittadini si sono lamentati.

Al sollecito del M5S, il sindaco Buffoni ha preso tempo rimandando risposte e soluzioni.

Non vorremmo che fossero proposte soluzioni speculative, che possano prevedere contro la realizzazione dell’opera concessioni a vari titolo con consumo di suolo in una frazione, quella del Cinquale, a dimensionamento zero, ovvero satura e dove quindi non possono essere ammesse a nessun titolo nuove costruzioni se non quelle già approvate.

Un recente decreto che favorisce la realizzazione di opere sportive, permette ai comuni più virtuosi di poter accedere a finanziamenti a tasso zero per completare le opere.

Il comune di Montignoso , vista la situazione estremamente critica del suo indebitamento (mutui per oltre 16 milioni) non può aderire alla facilitazione.

Questo è il risultato di una mala politica, dove la gestione della cosa pubblica non sempre è svolta per l’interesse generale, ma spesso per tutele particolari.

Non sempre chi amministra lo fa con l’azione del buon padre di famiglia, ma piuttosto agisce come un finanziere o un predone.

Così oggi anche Montignoso ha la sua bella opera incompiuta, dove sono stati buttati oltre 300mila euro pagati dai cittadini, e dove regna solo degrado e discariche abusive, pessima cartolina da visita in un territorio dove il turismo dovrebbe essere una delle nostre vocazioni, se non la prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...