diffida per la discarica


Festa Toscana On-air047Il responsabile politico della riclassificazione di ex cava fornace, Narciso Buffoni, assessore all’ambiente della provincia al momento della riclassificazione, attuale sindaco di Montignoso e presidente della Provincia di Massa-Carrara ,si ritrova oggi, con una diffida, fatta dalla provincia stessa alla ditta Programma Ambiente Apuane, per il mancato rispetto del conferimento dei rifiuti all’interno del sito, come previsto dall’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Il tutto avviene dopo le varie segnalazioni alla procura da parte di Arpat e il ritiro del certificato antimafia da parte della Prefettura.

La discarica di ex cava fornace ,realizzata nei pressi dell’area protetta del Lago di Porta è una delle criticità ambientali più importanti della Toscana.

Da anni i cittadini lamentano l’ubicazione di questa discarica su cui pende ancora un ricorso al consiglio di stato sulla sua Riclassificazione.

Inutili sono state le richieste del M5s di Montignoso, di provvedere a scopo cautelativo e di controllo, all’analisi delle acque superficiali e dei sedimenti nei fossi e corsi d’acqua circostanti la discarica e il Lago di Porta stesso, nonostante che arpat abbia rilevato inquinamenti nei piezometri limitrofi.

Il candidato alla presidenza della Regione del M5S Giacomo Giannarelli assieme agli altri candidati del Movimento nella nostra circoscrizione, Cristina Piccinini, Paolo Vaira, Paola Belloni e Giuntoni Maurizio, hanno incontrato i cittadini di Montignoso , fatto un sopralluogo, sia alla discarica di ex cava fornace, che nelle altre discariche presenti nel comune e denunciate alle autorità competenti, si sono presi carico di questa istanza ed è chiaro il loro impegno verso politiche che impediscano la realizzazione di discarica, soprattutto in zone fragili e di alto valore paesaggistico ambientale.

Ci chiediamo come si pongono di fronte a questo problema reale del territorio di Montignoso, di competenza delle province di Massa e di Lucca, gli altri candidati locali per le regionali, che per ora ci pare sorvolino e non parlano di temi ambientali, dimostrando, o la non conoscenza del problema o la scarsa sensibilità verso il loro territorio e la salute dei loro concittadini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...