Consiglio straordinario per le discariche e l’ambiente


polmone

 

Su richiesta del M5s si è svolta la commissione consiliare di controllo sulla discarica, per discutere l’iter autorizzativo per la realizzazione dell’impianto di depurazione del percolato, dello stato dei controllo e delle verifiche post-denuncia all’autorità giudiziaria da parte di Arpat visto l’inquinamento riscontrato in 2 piezometri, e dell’aumento delle tariffe di conferimento della marmettola che è passata da 12 a 32 euro.

Dalla discussione è emerso che nonostante nell’ultima riunione della commissione stessa sia stato espresso un parere negativo ad una unanimità dei presenti sulla realizzazione del progetto, l’assessore all’ambiente Gabrielli e la vice sindaco Petracci si sono dichiarati oggi molto possibilisti sul depuratore.

Rimaniamo sconcertati dalla poca sensibilità ambientale dimostrata più volte da Gabrielli.

Per i controlli ai pieziometri la commissione ritiene che debbano essere fatte verifiche con vigili urbani , forestali e Arpat, cosa che a nostro avviso andava fatta immediatamente e non dopo quasi un anno di ritardo.

L’aumento dei prezzi di conferimento della marmetta è ritenuto da molti commissari non pertinente ai temi della commissione, mentre noi riteniamo invece che il costo del conferimento dovrebbe essere calmierato e accordato con gli industriali, considerato che questa discarica è stata imposta con la scusa delle esigenze del settore lapideo.

La commissione di controllo sulla discarica di cava fornace avrebbe dovuto relazionare ogni 3 mesi in consiglio, cosa mai accaduta, mentre abbiamo assistito ad un teatrino squallido con prevaricazioni e pressapochismo sul tema trattato.

La situazione ambientale del comune di Montignoso è da emergenza.

Discarica di ex cava fornace, presunte e molteplici discariche di rifiuti vari disseminate su tutto il territorio e vicino a corsi d’acqua.

Per ultimo e non meno grave l’incendio che ha coinvolto l’ex magazzino di Aldovardi e Del Freo, segnalato nel nostro esposto alla procura.

Ci auguriamo sia stata autocombustione perchè il metodo potrebbe apparire mafioso.

Preoccupati abbiamo espresso ai presenti in commissione la nostra intenzione di chiedere un consiglio comunale straordinario che abbia per oggetto sia la discarica autorizzata che le altre non autorizzate.

Siamo pronti nel caso non venisse concesso un consiglio straordinario aperto alla cittadinanza e alle associazioni e comitati ad organizzare una grossa manifestazione di protesta a favore dell’ambiente e della salute pubblica.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...