Interrogazione impianto sportivo di Renella


pele

Interrogazione presentata durante il consiglio comunale del 30 aprile.
Molti cittadini lamentano l’impossibilità di usufruire dell’impianto sportivo di Renella.
Calciatori che non possono utilizzare le nuove docce perchè sembra prive di acqua calda, mentre le vecchie sono sottodimensionate per numero ( solo3).
Sportivi o praticanti corsa che hanno orari di accesso estremamente limitati, con una pista che presenta strappi e dove dicono cresca erba o altro.
Molti lamentano sporcizia all’interno della struttura.
Non esiste per chi usufruisce della struttura polivalente uno spogliatoio dedicato, e quindi devono arrivare già in idonea tenuta e lasciare eventuali loro beni a bordo pista. Per questi non vi è alcuna possibilità di accesso alle docce.
L’uso della struttura per le 2 squadre di calcio, una composta tra l’altro da ragazzini, allo stato attuale è molto difficoltosa e non ci sono certezze per la prossima stagione.,visto che a una di queste ci dicono sia già stato intimato di lasciare le strutture senza plausibili motivi.
Inoltre non appare chiaro il pignoramento su parte della struttura.
Ci sembra sommando questo scenario che molte siano le criticità e gli ostacoli che impediscono ai Montignosini, sportivi e non, di fruire dell’impianto così come stabilito dalla convenzione che regola la gestione del centro sportivo polivalente.
La convenzione sottolinea al punto uno il servizio di pubblica utilità che l’impianto deve mantenere. L’art 2 del capitolato enfatizza, quasi come scudo che la gestione sia finalizzata al calcio e all’atletica leggera e alle attività di interesse pubblico e si deve privilegiare l’attività sportiva scolastica e federale, specie l’attività giovanile.
Onere del gestore, al quale questo comune riconosce ben 20mila euro +iva annui, sarebbe la pulizia degli impianti e l’ordinaria manutenzione (vedi docce, riparazioni del circuito) cosa che viene da molti evidenziata come mancante.
Assistiamo ad una ennesima convenzione estremamente sbilanciata a favore del gestore, dove seppur dichiarato ovunque che l’uso dell’impianto deve avere sempre un interesse pubblico questo rimane schiacciato dall’interesse economico del gestore.
Le voci di diffida alle squadre dell’uso dei locali sono preoccupanti e non in linea con il mandato del gestore.
La convenzione , sindaco dice che i montignosini devono usare quel campo, e le squadre montignosine devono lì giocare.
Chiediamo conto di quanto il gestore sta facendo e se si dovessero evidenziare le difformità che molti ci hanno segnalato, si dovrebbe in base all’art. 11 comma 2 chiedere la risoluzione del contratto di gestione per giusta causa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...