Controlli sulle discariche?


ScreenHunter_49 Apr. 07 16.36

https://mapsengine.google.com/map/viewer?mid=zoIJv__okdAY.kwUgxMJuE_Bc
La risposta superficiale dell’assessore all’ambiente Andrea Gabrielli, sulla denuncia delle varie discariche che esistono sul territorio presentata dal MoVimento 5 Stelle, non ha rassicurato la cittadinanza, che proprio in questi giorni ci segnala anche la presenza di cattivi odori persistenti nelle frazioni di Renella e Cervaiolo.
Vorremo conoscere le reali condizioni del terreno a corredo della “cittadella incompiuta dello sport”, del terreno sito tra via Croce e Via della Foce Morta identificato dall’amministrazione per la realizzazione di orti urbani e del terreno adiacente la ex segheria di Vietina.
Il sindaco e la sua giunta dovrebbero fare tutti gli accertamenti del caso senza banalizzare.
Una seria e competente verifica potrebbe una volta per tutte far svanire le tante “leggende metropolitane” che parlano del lago di porta (zona umida di alto pregio ambientale riconosciuta anche dalla comunità Europea, ricadente nell’area protetta denominata ANPIL) e di alcuni terreni limitrofi usati come vere e proprie discariche.
Ci aspettiamo controlli ispettivi sia per i siti di proprietà privata che per quelli pubblici visto che molti sono nei pressi di corsi d’acqua.
L’abbandono e il degrado del nostro territorio dimostrano l’inesistente sensibilità verso l’ambiente delle amministrazioni che ci hanno governato negli ultimi 30 anni.
Sempre di più scopriamo la nostra terra simile a quella denominata dei fuochi, nell’indifferenza di una classe politica volutamente cieca di fronte ad un territorio violentato.
Preoccupante, ma per taluni aspetti non sorprendente, è il silenzio assordante delle tante forze ed associazioni ambientaliste, come del resto delle categorie legate al turismo e all’agricoltura.
Noi puntiamo a politiche indirizzate alla riqualificazione dell’ambiente, alla promozione del turismo collegata anche ad una produzione agroalimentare sostenibile.
La discarica di ex cava fornace, che sta mostrando tutte le criticità che più volte avevamo segnalato, e le altre discariche abusive non sono compatibili con la vocazione del nostro territorio e lo sviluppo economico che auspichiamo.
Non sono un biglietto da visita spendibile, né una cartolina per attirare turisti o investimenti.
Di fronte al degrado ambientale e morale, quest’ultimo ancora se possibile più grave perché difficilmente sanabile, chiediamo ai nostri lungimiranti amministratori quale idea di futuro hanno, che tipo di ambiente vogliono e che economia prospettano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...