Ladri in Comune


banda bassottiAnche quest’anno si è concluso positivamente per i bimbi e i ragazzi di Montignoso il percorso del centro estivo, che dai commenti raccolti tra i partecipanti si è confermato come iniziativa divertente ed educativa.
Il M5S nel 2012 aveva presentato la mozione che ha permesso l’estensione della fascia di età per la partecipazione al centro estivo, da 12 anni a 14 anni come limite massimo, facendola coincidere con la chiusura del ciclo scolastico obbligatorio. Questa mozione ha trovato fondamento nell’analisi del contesto sociale del nostro territorio, che evidenzia forti carenze di punti di aggregazione e trova attrazione solo nei bar e nell’ozio.
Dobbiamo comunque rimarcare che a fronte dell’impegno dei coordinatori dell’associazione Cip e Ciop, è mancata nella serata conclusiva, in cui storicamente vengono proiettate foto e video del percorso fatto dai ragazzi durante i mesi di luglio e agosto, l’attenzione da parte dell’amministrazione comunale.
Infatti la serata che raccoglie le famiglie e i partecipanti si sarebbe dovuta svolgere come d’abitudine nel giardino di villa Schiff, salvo che nella mattina del 29/08, giorno dell’iniziativa già calendarizzata da più di un mese, i responsabili dell’associazione, fino a quel momento rassicurati sulla presenza del materiale necessario, si sono trovati nell’imbarazzo dei funzionari comunali, senza gran parte dei supporti. L’iniziativa è stata salvata dai maestri di Cip e Ciop che hanno spostato la manifestazione sul parco del Cinquale, portato la propria attrezzatura e avvertito con ogni mezzo e a proprie spese tutte le famiglie dei ragazzi.
Nel ritenere scorretto e superficiale l’atteggiamento tenuto dall’amministrazione, quasi a considerare superflua questa forma di educazione dei nostri giovani, vogliamo comunque evidenziare, che a seguito di questo increscioso incidente è emerso che materiali di proprietà del comune, come un mixer audio, risultano spariti da almeno 8 giorni e al momento nessuno pur non sapendo dove questo apparecchio si trovi ha denunciato il fatto.
L’incuria e la leggerezza nel amministrare la cosa pubblica comporta spreco di risorse, che vogliamo ricordare ancora una volta, sempre più limitate. Inoltre è stata negata, ai cittadini, la possibilità materiale della diretta streaming sulle sedute del consiglio comunale per una carenza di mezzi e facendo un banale conto della serva, il mixer audio che si dovrà riacquistare costerà circa quanto la webcam per diretta.
Riteniamo preoccupante che questo mixer, conservato nei locali comunali ad oggi non si trovi e che nessuno si preoccupi di ciò, come se fosse normale non vigilare sulla cosa pubblica da parte di un’amministrazione a ciò deputata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...