Trappola TARES


spazzatura

Durante l’ultimo consiglio Comunale di Montignoso Il Movimento 5 Stelle ha motivato in questo modo il suo voto contrario alla TARES:
“In linea con le politiche nazionali del M5S, che in Parlamento ha già chiesto con una mozione l’abolizione di questa imposta, nel Consiglio Comunale del 29 Aprile ha votato contro l’introduzione della TARES, proponendo l’adozione della tariffa puntuale per sancire il principio virtuoso che chi più ricicla meno paga. La tariffa puntuale quindi responsabilizza ogni cittadino e impresa, al contrario della TARES che punisce tutti: la TARES ingloba oltre alla TARSU anche i servizi indivisibili del comune (sicurezza, manutenzione delle strade).
La TARES è una sorta di patrimoniale in quanto, con l’ultima rata, oltre al conguaglio dovuto ai servizi indivisibili, si pagheranno 30 centesimi al metro quadro per ogni superficie (abitazioni, fondi commerciali, artigianali e industriali). Questa parte dell’imposta, globalmente stimata per il comune di Montignoso in oltre 170mila euro, entrerà nelle casse dello Stato come fiscalità globale, a sostegno quindi anche degli F35.
È in discussione, tra l’altro, la sua costituzionalità.
Da qui la nostra lotta politica per chiederne l’abolizione andando verso un sistema innovativo al passo con il resto d’Europa.
Questo comune ha già aumentato la TARSU nel 2012 in misura del 5% e il peso del prelievo si sentirà con la rata di dicembre quando le famiglie e le imprese dovranno sostenere anche IMU e anticipi fiscali.
Ricordiamo che le attività produttive saranno salassate da questa imposta, soprattutto il comparto ristorazione che in alcuni casi avrà aumenti oltre il 75% rispetto a quanto pagato nel 2012.
Il Movimento ha anche votato contro il piano triennale delle opere anche se alcune di queste potrebbero essere condivisibili. Non concorda affatto sulla previsione di un forno crematorio , né sull’impegno di risorse per un secondo polo sportivo a discapito delle strutture esistenti sia sportive che scolastiche.
Siamo contenti che all’interno della maggioranza ci siano stati dei distinguo, ovvero Petracci, Bertocchi e Giunta hanno sollevato critiche sulla necessità di realizzare un forno crematorio, che ricordiamo non risponde ad un bisogno del territorio, in quanto Massa è più che disponibile ad assicurarci il servizio di cremazione a costi calmierati.
Il M5S sostiene l’impegno dell’amministrazione verso ogni opera destinata a mitigare il dissesto idrogeologico e la manutenzione delle strade. Da parte nostra si richiederebbe un intervento radicale sull’edilizia scolastica per la messa a norma sul rischio sismico (il 75% delle scuole montignosine non ha conformità sismica). Siamo contrari ad interventi per opere superflue e talvolta inutili in un contesto ambientale e sociale come il nostro.
Inoltre crea perplessità tra i cittadini che si contempli ancora nelle opere triennali la realizzazione di parcheggi in loc. Piazza, e l’aver estinto il mutuo finalizzato alla Cassa DDPP circa 1 mese fa, con un addebito per le cassa comunali di penali per migliaia di euro.
Ci chiediamo se questa amministrazione ha veramente le idee chiare su obbiettivi e opere che rispondano ai bisogni reali o semplicemente abbiamo delle canne al vento!”

Annunci

Una risposta a “Trappola TARES

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...