Bilancio nella nebbia – inviato alla stampa


navigare a vista

Il M5S durante il consiglio comunale del 29/04 ha espresso voto contrario all’approvazione del bilancio consuntivo 2012 del comune di Montignoso, in quanto nonostante le rassicurazioni dell’assessore e della giunta, giudica negativamente sia i dati espressi che l’enorme aumento della pressione fiscale sui cittadini e imprese, non equiparata al livello dei servizi offerti.

Infatti abbiamo assistito ad aumenti considerevoli dei tributi locali (vedi IMU, IRPEF, TARSU e tassa di soggiorno) e parallelamente ad una costante diminuzione sia qualitativa che quantitativa dei servizi comunali (vedi, strade, edilizia scolastica, verde pubblico, pubblica illuminazione, ecc).

Per contro nel 2012 l’amministrazione ha promosso e sostenuto iniziative che hanno visto impegno di risorse senza ritorni effettivi sul territorio.

Il bilancio evidenzia immobilità nell’eliminazione degli sprechi e soprattutto una forte componente debitoria di mutui pluriennali (oltre 16 milioni di euro), di cui alcuni accesi per opere mai compiute, nell’ordine di 560 mila euro fra ristrutturazione della scuola di Renella e il parcheggio fantasma della Piazza. L’imponente massa debitoria mina l’assetto finanziario e di cassa del nostro comune. Nella relazione della giunta si sottolinea l’avanzo di bilancio che seppur presente da un punto di vista ragionieristico non si palesa in effettiva liquidità. Teniamo a precisare che i crediti verso Gaia, porto canale e discarica di ex Cava Fornace riportati nel rendiconto non sono di fatto liquidi, visto che è mancata la volontà politica all’incasso. Ricordiamo la dilazione concordata sia con programma ambiente e porto canale, e la mancata messa in mora di Gaia.

Ricordiamo inoltre che per far fronte ai debiti verso le imprese, oltre 2 milioni di euro, che devono essere pagati entro il 30/06, vista la mancanza di mezzi, il comune sta ricorrendo ad un ulteriore mutuo trentennale presso la cassa depositi e prestiti agli interessi dei BTP correnti. Siamo sconcertati e preoccupati di fronte ad un nuovo debito che impegna anche le generazioni future, mentre, per il mancato coraggio, ci sono crediti che questa amministrazione non esige puntualmente.

Il nostro Comune come potrà affrontare ogni prossima spesa imprevista?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...