Interrogazioni consiglio comunale del 23/08/12 – Rischio contaminazione in discarica e Trasporto scolastico


interrogazioni

interrogazione su cava fornace 

Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle chiede all’Amministrazione comunale, considerate le conclusioni e gli indirizzi dell’ultima Commissione di controllo sulla Discarica ex Cava Fornace del 20/08/2012, ancora prima dell’incontro con i tecnici Arpat, di predisporre urgentemente un controllo con analisi sui conferimenti in discarica, con particolare attenzione a quanto proveniente dalla provincia di Lodi.

Esprimiamo la nostra viva preoccupazione visto che la relazione Arpat del 01/08/2012 parla, senza specifiche, di terre contaminate da diossina e dibenzofurani -provenienti da tale provincia- facendo riferimento e deduzoni su analisi di altre arpa, senza effetture campionamenti e nuove analisi.

Preoccupazione, la nostra, che aumenta, dopo essere venuti a conoscenza, proprio dalla relazione Arpat, che il cessionario di questi rifiuti verso la discarica è Furia srl: soggetto ben noto a tanti per la gestione dei rifiuti.

Veniamo nuovamente a ricordare che la ditta Programma Ambiente Apuane Spa deve ancora al comune il pagamento delle royalty previste dalla convenzione del 2009. Chiediamo a quanto ammonti ad oggi tale cifra insoluta e che l’Amministrazione si attivi immediatamente per richiederne il saldo, comprensivo di more e interessi.

E’ emersa inoltre in sede di commissione anche la volontà di voler rivedere la convenzione, di concerto con il Comune di Pietrasanta, al fine di abbassare gli oneri a carico della ditta.

Su questo troverete la nostra opposizione fuori e dentro questo Consiglio: riteniamo che la discarica vada chiusa. Il fatto che la ditta non riesca a pagare royalty e fideiussioni, dimostra che la discarica oltre a non servire il territorio non è neppure economicamente conveniente e gestita da chi non riesce a dare garanzie.

Servizio trasporto scolastico

Nel voler sottolineare l’elevata qualità del servizio di trasporto scolastico comunale, riscontrato dagli utenti dello stesso e a noi riferito da più parti, vorremmo che l’amministrazione facesse rispettare il contratto di affidamento in concessione della gestione, contratto del 24/6/2004, con il quale l’allora Cat, oggi ATN, si impegnava a mantenere l’età media del materiale rotabile utilizzato per l’espletamento del servizio in 8 anni.

Non ci risulta che l’impegno all’acquisto di un automezzo, così come dall’allegato D, pagina 2, sia stato rispettato. Per mantenere lo standard elevato finora garantito al servizio, è necessario l’adempimento all’acquisto del mezzo. Anche in considerazione che Atn prevede ogni anno gli adeguamenti Istat al corrispettivo annuo indicato all’articolo 10 della convenzione. Considerando che il Sindaco, nella Conferenza dei Capigruppo del 22/6/2012 intendeva onorare il debito verso Atn, chiediamo in questa sede che il pagamento avvenga solo quando Atn provvederà all’acquisto di un nuovo automezzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...