Lettera al presidente


Al Presidente della Commissione di Controllo Cava Fornace

e pc Ai componenti della Commissione di Controllo Cava Fornace

Oggetto: considerazioni GC “Movimento Cinque Stelle – Montignoso” in merito alla Commissione di Controllo Cava Fornace;

Con la presente il “Movimento cinque stelle – Montignoso” alla luce della prima seduta della “Commissione di Controllo Cava Fornace” (di seguito “Commissione”) intende chiarire alcuni aspetti che saranno fondamentali per il pieno funzionamento della stessa e di conseguenza delle garanzie che da essa dovrebbero derivare.

Non stiamo qui a ribadire i concetti che ci portano ad avere come posizione politica una forte contrarietà alla discarica. Concetti e preoccupazioni oramai di dominio pubblico, essendo pubblicati nel “Rapporto Finale dell’Inchiesta Pubblica” e riassunti nel “Parere del Presidente dell’Inchiesta Pubblica”. Li diamo per acquisiti.

Lasciateci esternare serie perplessità sulla pronuncia di “Compatibilità Ambientale” da parte della Provincia di Massa Carrara all’interno della Procedura di VIA.
Su di essa, ma anche sul Parere Istruttorio rilasciato dal Comune di Montignoso, permangono profondi dubbi di legittimità sul profilo Urbanistico (Destinazione Urbanistica) e sul piano della Discrezionalità Amministrativa (sulla valutazione dell’effettiva compatibilità di determinati tipi di rifiuto conferibili).
Per questi motivo chiediamo all’Ufficio Ambiente un atto di ritiro del suddetto parere, in sede di riesame di ufficio dello stesso, nell’ambito del potere di Autotutela della Pubblica Amministrazione.

Esprimiamo le nostre più ferme perplessità per l’estromissione dalla Commissione delle Associazioni Ambientaliste e del Comitato dei Cittadini ed auspichiamo un ripensamento da parte dell’Amministrazione chiedendo alla Presidenza e ai colleghi Commissari di esprimersi in merito a questo, auspicato, allargamento “in seconda battuta” della Commissione.

Stante la nostra contrarietà alla discarica desideriamo comunque portare il nostro contributo ai lavori e alle attività della Commissione attraverso un apporto “attento”, costruttivo e il più possibile specifico.

La Commissione, ed è chiaro a tutti, è un organo politico e non sostitutivo degli Enti deputati ex lege al controllo “Ispettivo o Gudiziario” (ARPAT, NOE, ASL, Genio Civile, ecc).

Il ruolo ed il livello “di controllo” che ci compete quindi, a nostro avviso, è prettamente politico ovvero riguarda “ex Cava Fornace” a 360° ovvero in tutti gli aspetti:
la verifica del “buon andamento” e dell’accertamento del rispetto di piani, programmi operativi e prescrizioni sulla gestione;
la verifica, documentale o di sopralluogo o di laboratorio, preventiva e successiva ai conferimenti (compresa la partecipazione alla fase di “omologa” di siti soggetti a caratterizzazione funzionale alla bonifica);
le questioni “più politiche” e giuridico-legali legate agli accordi, affidamenti, convenzioni, contratti, royalties, sia per quanto riguarda il Gestore in essere che per quanto riguarda il ruolo attivo della società MAR;
le vicende presenti e future che la riguardano;

Riteniamo che la Commissione debba svolgere una funzione di “presidio permanente” e di canale di raccordo e aggiornamento sulla tematica, ricevendo regolari e periodiche informazioni da parte dell’Ufficio Ambiente del Comune di Montigoso presso cui pervengono copie di tutti gli atti istruttori, decisori relativamente all’iter autorizzativo nonchè al corrente ufficialmente, poichè Ente interessato o co-interessato, di quanto avviene a livello istituzionale sovraordinato, a livello di gestione o a livello di altri Enti coinvolti.

Ravvisiamo la necessità di strumenti per l’autoformazione sulla Normativa Rifiuti. Materia che sappiamo essere molto specifica ed anche in contiunuo divenire (Giurisprudenza, Legislazione, Prassi, Commentario).
Proponiamo quindi che il Comune di Montignoso stipuli un abbonamento annuale “online” alla rivista “Rifiuti – Bollettino d’informazione normativa (Edizioni Ambiente)”. La modalità “non cartacea” permette di avere accesso all’archivio di tutti I numeri precedenti e una chiara semplificazione logistica mediante un’unica password “istituzionale” condivisa fra Uffici, Amministrazione e Consiglieri Comunali.

E’ nostra intenzione, sperando in una condivisione da parte degli altri colleghi Commissari,
conoscere lo stato delle cose, attraverso:

rilievo dell’altezza del fronte d’abbancamento rifiuti;
rilievo dell’ottemperanza a piani e progetti per la Messa In Sicurezza delle pareti perimetrali delimitanti l’alveo di discarica;
verifica della presenza di attività estrattive surrettizie;
determinazione della volumetria raggiunta e la volumetria residua rispetto a quota “+25″;
determinazione dell’attuale capacità volumetrica dell’invaso ad altezze di avanzamento progressivo di passo “5 metri”;
acquisizione periodica e verifica documentale dei Formulari, Registri di Carico/Scarico e MUD dell’azienda (dall’anno 2009 ad “oggi”);
verificare la legittimità giuridico-amministrativa dell’affidamento della Gestione alla Programma Ambiente Apuane SpA da parte della MAR SpA, società quest’ultima che vede la partecipazione azionaria del Comune di Montignoso.

Per i rilievi e le verifiche tecniche sopra menzionate riteniamo che il Comune possa avvalersi delle professionalità presenti e operanti al suo interno. Eventualmente, qualora ciò non sia possibile, redigendo un capitolato ad evidenza pubblica per l’affidamento di una perizia esterna utilizzando a tale scopo parte delle risorse provenienti dai versamenti delle royalties da parte del Gestore.

Riteniamo inoltre necessario chiarire, per ovvie ragioni di trasparenza e legalità, la questione riguardante la società fiduciaria facente parte degli azionisti dell’attuale Gestore. Chiediamo che questo venga assunto come obiettivo della Commissione.

Strumento utile e opportuno alla Commissione crediamo sia un regolamento di funzionamento della stessa: per avere chiari i poteri della Commissione, i limiti entro cui operare, le garanzie per il suo funzionamento, la modalità per la sua ordinaria ma anche straordinaria convocazione, le tutele e le garanzie per i Commissari che accedono alla discarica, la possiblità e le modalità di sopralluogo sia programmate che non, ecc.
A tal proposito esortiamo il Presidente a riprendere la bozza di regolamento che fu portata all’attenzione della Commissione del precedente mandato amministrativo. Bozza che potrebbe essere utilizzata come punto di partenza.

Gradiremmo avere un confronto con Lei e coi colleghi Commissiari, alla luce della presente, al fine di condividere “una visione” ed un approccio alla Commissione tale da consentire un serio e proficuo lavoro per soddisfare appieno le proprie prerogative, tutelando il territorio e i cittadini.
Chiediamo la presente sia messa all’ODG della prossima seduta di Comissione.

Si porgono i più cordiali saluti.

Montignoso, lì Venerdì 21 Ottobre 2011

Il Consigliere Comunale
BONDIELLI Augusto Giovanni
Gruppo Consiliare “Movimento Cinque Stelle – Montignoso”

Annunci

2 risposte a “Lettera al presidente

  1. Pingback: Non ci stiamo! (inviato al Tirreno il 25/09) | Montignoso 5 Stelle·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...